Tegole con mele e ricotta

Tegole-con-mele-e-ricotta-890x570

INGREDIENTI

PREPARAZIONE:

Per la ricetta delle tegole con mele e ricotta, lessate le patate, pelatele, schiacciatele e mescolatele con 10 g di zucchero semolato, un pizzico di sale e uno di cannella. Impastate le farine con 70 g di zucchero semolato, i tuorli, un pizzico di sale, uno di coriandolo e 30 g di acqua. Stendete la pasta e ricavate 12 dischi con un anello tagliapasta (ø 8 cm); friggeteli in olio bollente e asciugateli su carta da cucina (tegole).

Preparate una crema mescolando ricotta e mascarpone con un cucchiaio di zucchero a velo, uno spruzzo di liquore, il succo dell’arancia e un po’ della sua scorza grattugiata. Affettate sottile la mela senza sbucciarla, spolveratela con 10 g di zucchero semolato e fatela gratinare in forno per 3’. Preparate il caramello cuocendo sul fuoco 50 g di zucchero semolato, una noce di burro e 2 cucchiai di acqua per 3’.

Mettete un cucchiaio di crema su una tegola, ponetevi sopra 2 fettine di mela gratinata, un cucchiaio di composto di patate, poco caramello e coprite con un’altra tegola; rifate gli strati e chiudete con la terza tegola. Preparate così gli altri 3 dolcetti.

Torta di mele senza burro

La torta di mele senza burro è un dolce goloso e leggero, realizzato con un impasto ricco di mele, profumato al limone e senza grassi. La grande quantità di mele e l’aggiunta del latte fresco rendono questa torta di mele umida e soffice senza la necessità di aggiungere olio o burro, inoltre lo zucchero di canna che ho aggiunto sulla sua superficie la rende dorata e ancor più golosa! Se preferite, potete arricchire la vostra torta di mele con l’uvetta o i pinoli, eliminando però l’aroma di limone.

 

  • 5 mele GoldenC_4_ricetta_1439_upiFoto
  • 270 g di farina tipo 00
  • 225 g di zucchero semolato
  • 3 uova medie
  • 100 ml di latte fresco intero
  • la scorza grattugiata di un limone bio
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • Per decorare:
  • zucchero di canna q.b.
  • Per imburrare:
  • burro q.b.
  • farina q.b.

 

Procedimento

Sbucciate le mele, tagliatele a spicchi e poi a fettine sottili. Irroratele con il succo del limone (dopo averne grattugiato la buccia) per evitare che anneriscano. Sgusciate le uova in una terrina, sbattetele insieme allo zucchero fino a quando non avrete ottenuto un composto gonfio e spumoso (circa 10 minuti). Incorporate a questo punto la farina setacciata con il lievito,

Alternate l’aggiunta della farina con quella del latte, amalgamate bene e profumate con la scorza di limone. Aggiungete alla fine due terzi delle mele a fettine, mescolate e distribuite l’impasto in una tortiera a cerchio apribile imburrata e infarinata. Livellate bene e distribuite sulla superficie le fettine di mele rimaste. Cospargete la superficie con lo zucchero di canna e infornate la torta di mele senza burro a 180 gradi per circa 35-40 minuti. Quando sarà dorata e l’interno asciutto (fate la prova stecchino), potrete sfornarla. Lasciate intiepidire la torta di mele senza burro, cospargetela di zucchero a velo e servite.

Cestini di cioccolato e banane caramellate

INGREDIENTI RICETTA12451-cestini-di-cioccolato-e-banane-caramellate-89-1425423303

Burro
150 grammi (gr)
Zucchero di canna
180 grammi (gr)
Cacao magro in polvere
1 cucchiaio/i
Farina di grano tipo 00
125 grammi (gr)
Albume d’uovo
1
Rum
30 grammi (gr)
Banane
2

Cestini di cioccolato e banane caramellate al rum.

 

Per i cestini:
mescolare in una casseruola, a fuoco lento, 75 gr. di burro, 30 gr. di zucchero di canna e il cacao insieme, fino ad ottenere una crema liscia e omogenea, poi toglierla dal fuoco e unire la farina setacciata e l’albume, mescolando quanto basta per ottenere una pasta soda. Avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigorifero per 15 minuti.
Dividere l’impasto in quattro piccole palline da stendere rotonde del diametro di 12-13 centimetri. Con queste sfoglie rivestire degli stampi da crostatine del diametro di 10 centimetri e bucherellare il fondo con una forchetta; tenerli in frigorifero per altri 15 minuti.
Infornare i cestini per 20 minuti a 180 °C. Sfornare e lasciar raffreddare a temperatura ambiente.
Per il ripieno:
fondere, in una padella antiaderente, 75 gr. di burro, poi aggiungere 150 gr. di zucchero di canna e cuocere per 7-8 minuti.
Intanto sbucciare le banane, tagliarle a rondelle e passarle nella padella con lo zucchero e il burro. Lasciare caramellare per qualche minuto quindi bagnare con il rum. A questo punto fare molta attenzione che il composto non indurisca troppo. Se dovesse accadere, continuare a mescolare fino a quando l’umidità del rum farà nuovamente diventare sciropposo il caramello.
Disporre le banane tiepide a raggiera dentro i cestini di cioccolato e irrorare con il caramello avanzato.
Decorare, a piacere, con foglie di cioccolato

Panpepato ternano

INGREDIENTI RICETTA10726-panpepato-ternano-23-1421419346

Noci
500 grammi (gr)
Nocciole
125 grammi (gr)
Mandorle
125 grammi (gr)
Pinoli
125 grammi (gr)
Cedro
100 grammi (gr)
Uvetta sultanina
125 grammi (gr)
Mosto cotto
150 grammi (gr)
Cioccolato fondente
350 grammi (gr)
Noce moscata
1 pizzico/chi
Caffè
6 tazza/e
Pepe nero
q.b.
Grappa
1 bicchiere/i
Miele
250 grammi (gr)
Farina di grano tipo 00
300 grammi (gr)

Non è Natale in casa mia senza il panpepato… Una “pepata” alternativa ai soliti dolci natalizi.

 

Preparate sei tazzine di caffè e lasciatelo raffreddare; tostate tutta la frutta secca, grattugiate il cioccolato fondente e tagliate in pezzetti non troppo piccoli il cedro.

Mescolate la frutta secca tostata e aggiungete piano piano tutti gli altri ingredienti. L’ingrediente più difficile da trovare è il mosto cotto, ma se provate da Castroni lo troverete sicuramente.

Non esiste una quantità precisa di pepe da utilizzare, dipende dal vostro gusto, considerate però che il sapore del pepe si deve sentire chiaramente.

Dopo aver mescolato bene tutti gli ingredienti, bagnate le mani con dell’acqua fredda e formate con l’impasto delle palle di media grandezza.

Quest’anno ho mescolato gli ingredienti con l’aiuto della planetaria, ma non sono rimasta troppo soddisfatta del risultato; se riuscite utilizzate solo le vostre mani 🙂

Scaldate il forno statico a 180 gradi e foderate una teglia con della carta forno.

Posizionate i panpepati non troppo vicini tra di loro per evitare che si uniscano quando il cioccolato si scioglierà un pò con il calore.

E’ difficile capire quando sono cotti visto che sono molto scuri e che restano morbidi fino al completo raffreddamento, ma mezz’ora di cottura con un forno normale va bene.

Crostini con mozzarella di bufala, peperoni e salsa al basilico

INGREDIENTI RICETTA3246-crostini-con-mozzarella-di-bufala-peperoni-e-salsa-al-basilico-14-1416257249

Pane
6 fetta/e
Peperoni rossi
3
Mozzarella di bufala
2
Basilico
40 grammi (gr)
Cipolle rosse
1
Aglio
1
Olio di oliva extra vergine
Sale
Pepe nero

Mi capita spesso di sfogliare delle riviste di cucina senza alcuna voglia di provarne le ricette. Vuoi per pigrizia, vuoi per carenza di ingredienti. Quando sono capitata su questa ricetta ho scoperto essere LA ricetta dell’estate. L’ho preparata ai miei suoceri e c’è stata una lotta furibonda per aggiudicarsi l’ultima fetta!!!

  1. La sera prima preparare i peperoni: lavarli ed arrostirli in forno (180-200 °C) fino a quando la pelle comincia ad annerire. Conservare in un sacchetto di plastica sigillato durante la notte (trucco per sbucciarle facilmente).
  2. Il giorno dopo, togliere la pelle dai peperoni, i semi e metterli su carta assorbente. Se avete ancora un po’ di tempo per metterli in un colino così perdono il loro succo e si rimuove il resto del gusto amaro.
  3. Lavare le foglie di basilico ed asciugarle.
  4. In un frullatore, aggiungere le foglie di basilico, la cipolla e lo spicchio d’aglio.
  5. Mentre frullate, versate l’olio d’oliva nel frullatore fino a quando il composto comincia a diventare liquido (ma non troppo). Aggiungere sale e pepe. Conservare in frigo.
  6. Tagliate la mozzarella a fettine (1 cm di spessore).
  7. In una padella fate dorare le fette di pane tagliato in due.
  8. Servire con uno strato di salsa a base di basilico, una fetta di peperone rosso, una fetta di mozzarella e un po’ di salsa in cima.

Omini di pan di zenzero

Ingredienti:                                                                                             C_4_ricetta_641_upiFoto

  • * 25 BISCOTTI *
  • Per i biscotti:
  • 350 g di farina tipo 00
  • 150 g di zucchero di canna
  • 120 g di miele d’arancio
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di zenzero
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 uovo medio
  • 80 ml di olio di semi di mais
  • 50 g di burro a temperatura ambiente
  • Per la glassa colorata:
  • 200 g di zucchero a velo
  • 1 albume d’uovo
  • coloranti alimentari q.b.

Gli omini di pan di zenzero, detti anche gingerbread, sono biscotti natalizi realizzati con un’impasto speziato e profumato da zenzero, cannella, noce moscata e miele. Il pan di zenzero è una preparazione che può essere utilizzata anche come base per torte, ma se state pensando di preparare dei biscottini per Natale questi non possono mancare! Io li ho pure appesi al mio albero di Natale: li ho bucati con uno stecchino prima di infornarli e, una volta pronti, li ho appesi con un nastrino colorato. Che meraviglia 🙂

Procedimento:

Disponete la farina a fontana su un piano di lavoro, aggiungete lo zucchero di canna, l’uovo al centro e distribuite intorno tutte le spezie, il sale e il bicarbonato. Unite al centro anche il burro morbido a pezzetti e l’olio di semi, completate con il miel.

C_4_ricetta_641_lstParagrafi_paragrafo_0_upiFotoParagrafo

 

 

 

Impastate il tutto con le mani partendo dal centro e incorporando man mano tutta la farina. Lavorate l’impasto fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo che farete riposare in frigorifero avvolto con pellicola trasparente per almeno 30 minuti. Nel frattempo, trasferite l’albume in una ciotola capiente, aggiungete lo zucchero a velo setacciato e sbattete il tutto con

C_4_ricetta_641_lstParagrafi_paragrafo_1_upiFotoParagrafo

 

 

 

una frusta a mano fino a quando non avrete ottenuto una glassa fluida ma consistente (se preferite potete aggiungere qualche goccia di succo di limone). Lasciate da parte un paio di cucchiai di glassa bianca e dividete il resto in due ciotoline uguali. Aggiungete a ognuna qualche goccia del colorante che avete scelto e mescolate bene. Trascorso il tempo di riposo, stendete il panetto di pan di zenzero su un piano infarinato fino a ottenere una sfoglia spessa 4 o 5 mm.

C_4_ricetta_641_lstParagrafi_paragrafo_2_upiFotoParagrafo

 

 

 

Ricavate quindi gli omini di pan di zenzero utilizzando l’apposito tagliabiscotti e sistemateli ben distanti l’uno dall’altro su una placca rivestita di carta da forno. Cuocete gli omini di pan di zenzero a 180° per circa 15-20 minuti, fino a quando saranno dorati. Sfornateli e lasciateli raffreddare completamente.

C_4_ricetta_641_lstParagrafi_paragrafo_3_upiFotoParagrafo

 

 

 

Decorate gli omini di pan di zenzero con le forme e i colori che preferite utilizzando una penna decoratrice in silicone.

C_4_ricetta_641_lstParagrafi_paragrafo_4_upiFotoParagrafo

 

 

 

Lasciate asciugare bene la glassa dei biscotti e conservateli in una scatola di latta per una settimana al massimo. Buon Natale!

 

Cestini di cioccolato e banane caramellate

INGREDIENTI RICETTA12451-cestini-di-cioccolato-e-banane-caramellate-89-1425423303

Burro
150 grammi (gr)
Zucchero di canna
180 grammi (gr)
Cacao magro in polvere
1 cucchiaio/i
Farina di grano tipo 00
125 grammi (gr)
Albume d’uovo
1
Rum
30 grammi (gr)
Banane
2

Cestini di cioccolato e banane caramellate al rum.

 

Per i cestini:
mescolare in una casseruola, a fuoco lento, 75 gr. di burro, 30 gr. di zucchero di canna e il cacao insieme, fino ad ottenere una crema liscia e omogenea, poi toglierla dal fuoco e unire la farina setacciata e l’albume, mescolando quanto basta per ottenere una pasta soda. Avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigorifero per 15 minuti.
Dividere l’impasto in quattro piccole palline da stendere rotonde del diametro di 12-13 centimetri. Con queste sfoglie rivestire degli stampi da crostatine del diametro di 10 centimetri e bucherellare il fondo con una forchetta; tenerli in frigorifero per altri 15 minuti.
Infornare i cestini per 20 minuti a 180 °C. Sfornare e lasciar raffreddare a temperatura ambiente.
Per il ripieno:
fondere, in una padella antiaderente, 75 gr. di burro, poi aggiungere 150 gr. di zucchero di canna e cuocere per 7-8 minuti.
Intanto sbucciare le banane, tagliarle a rondelle e passarle nella padella con lo zucchero e il burro. Lasciare caramellare per qualche minuto quindi bagnare con il rum. A questo punto fare molta attenzione che il composto non indurisca troppo. Se dovesse accadere, continuare a mescolare fino a quando l’umidità del rum farà nuovamente diventare sciropposo il caramello.
Disporre le banane tiepide a raggiera dentro i cestini di cioccolato e irrorare con il caramello avanzato.
Decorare, a piacere, con foglie di cioccolato………….

Torciglione con sfoglia

INGREDIENTI RICETTA13472-torciglione-con-sfoglia-10-1428439155

Ricotta di pecora
200 grammi (gr)
Zucchero
150 grammi (gr)
Farina di grano tipo 00
350 grammi (gr)
Latte intero
70 millilitri (ml)
Olio di oliva
70 millilitri (ml)
Lievito
1
Vanillina
1
Sale
1 pizzico/chi
Pasta sfoglia
1
Tuorlo d’uovo
2
Uvetta sultanina
50 grammi (gr)

Torciglione con sfoglia e ricotta adatto per la colazione di Pasqua.

Impasto base:

Mettere la ricotta in un colino a fori piccoli, copritela con della carta forno e sopra con un peso per eliminare il siero in eccesso. Setacciare la farina sul piano di lavoro, unire il lievito e la vanillina, poi lo zucchero mescolando con una forchetta.

Formare una piccola cavità al centro dove aggiungere il sale e l’olio di oliva; amalgamare gli ingredienti finchè l’olio risulta ben assorbito dall’impasto, a questo punto aggiungere il latte e lavorare la pasta con le mani per renderla omogenea.

Allargare la pasta e incorporare la ricotta un poco alla volta, lavorandola per amalgamare bene; poi formare un panetto e metterlo in una ciotola infarinata, coprirlo con un telo e lasciar riposare 30 minuti a temperatura ambiente.

Intanto mettere l’uvetta in una ciotolina e coprirla con del vino dolce (tipo Moscato) per almeno 15 minuti.

Riprendere la pasta e stenderla sul piano di lavoro infarinato con un mattarello a formare un rettangolo; prendere la pasta sfoglia (ovviamente comprare quella rettangolare) e appoggiarla aperta con la carta forno della confezione, punzecchiarla con le punte di una forchetta, poi sovrapporre la pasta lavorata con il mattarello (devono risultare della stessa grandezza); con un coltello dividere a metà le paste dal lato lungo.

Sbattere i tuorli in una ciotolina e spennellare la superficie della pasta lievitata; scolare l’uvetta e strizzarla, poi asciugarla con carta assorbente e distribuirla su tutta la superficie. Trasferire le paste preparate su un vassoio e lasciar riposare in frigorifero almeno 15 minuti.

Riprendere le paste dal frigorifero; sovrapporre i due rettangoli preparati: prima uno strato pasta sfoglia, pasta lievitata con l’uvetta e sopra il secondo strato uguale.

Preparare il piatto del forno con carta forno bagnata e strizzata ed accendere il forno a 180°, torcere la pasta con le mani, rigirando la parte centrale e trasferirla sul piatto; dovrebbe venire fuori un torciglione.

Pennellare la superficie con il tuorlo d’uovo rimasto e cospargere con la granella di zucchero.

Cuocere per 35 minuti… deve gonfiare e prendere un bel colore dorato.

Kebab di maiale e melanzane

INGREDIENTI RICETTA14691-kebab-di-maiale-e-melanzane-31-1440968087

Piadina
2
Salsiccia di maiale
2
Melanzane
1
Basilico
20 grammi (gr)
Scalogno
1
Peperoncini
q.b.
Olio di oliva extra vergine
Lattuga
Pomodori
Cipolle
1

Devo ammettere che il Kebab potrebbe essere il mio cibo da strada preferito. Quello nella piadina, completo, con cipolle, salsa piccante e salsa yogurt. Avendo in casa un preparato di salsiccia e melanzane che ho dovuto cuocere essendosi scongelate delle salsicce, ho utilizzato quello per realizzare un kebab non tradizionale.

  1. Tagliuzzare finemente lo scalogno e lasciarlo imbiondire in una padella con un fondo di olio d’oliva.
  2. Prendere una decina di foglie di basilico e sminuzzarle finemente, aggiungerle nella padella.
  3. Tagliare a cubetti una melanzana e salarla abbondantemente in uno scolapasta. Lasciare scolare il residuo amaro.
  4. Lavare bene i cubetti di melanzana e farli cuocere ed ammorbidire nella padella.
  5. Quando le melanzane sono quasi ben cotte, aggiungere nella padella le salsicce private della pelle e sminuzzate.
  6. Lasciarle cuocere e sfumarle con un po’ di vino bianco o, ancor meglio, del cognac.
  7. A fine cottura salare ed aggiungere peperoncino a piacimento, sempre assaggiando.
  8. In una padella piana scaldare la piadina. Io ne ho trovata una decente ed abbastanza morbida ma nel ripiegarla si stava per spezzare. Dovrei cercarne una più sottile…
  9. Mettere la piadina su un quadrato di foglio di alluminio e stendere nel mezzo 3 o 4 foglie di lattuga tagliate in pezzi.
  10. Aggiungete mezza cipolla affettata finemente ed i pomodori.
  11. Versate sopra la carne, facendo attenzione a distribuirla lungo tutto il diametro della piadina.
  12. Ripiegare i due lembi esterni della piadina per richiudere il kebab.
  13. Servirsi del quadrato di foglio di alluminio per avvolgerlo attorno al kebab e per chiudere il fondo, evitando così la fuoriuscita di tutto il condimento.
  14. Ritagliate la metà superiore del foglio di alluminio e gustatevi il vostro kebab.

Spiedini di frutta con gremolata di anguria

INGREDIENTI RICETTA14648-spiedini-di-frutta-con-gremolata-di-anguria-64-1434543380

Cocomero
500 grammi (gr)
Limoni
1
Miele
2 cucchiaio/i
Melone
250 grammi (gr)
Pesche
2
Albicocche
4
Mandorle
30 grammi (gr)
Cioccolato fondente
30 grammi (gr)
q.b.

Questo è un dessert tipicamente estivo.

Eliminare dall’anguria la buccia e tutti i semi neri, frullare la polpa rossa e metterla in una ciotola con mezzo baccello di vaniglia inciso per il lungo, coprire e lasciare marinare al fresco per 1 ora.

Spremere il succo del limone e metterlo in una ciotola insieme al miele, mescolarlo fino a scioglierlo completamente; lavare albicocche e pesche, eliminare il nocciolo e tagliarli in grossi dadi, pulire il melone e tagliarlo allo stesso modo, condire la frutta con la salsina di limone e miele e lasciarla insaporire per 20 minuti.
Nel frattempo tostare le mandorle nel forno caldo a 160° x 5 min, raffreddarle e tritarle, ridurre in sottili scaglie il cioccolato fondente.
Eliminare la vaniglia e passare la polpa di anguria attraverso un colino raccogliendo il succo in un bicchiere, formare con la frutta dei piccoli spiedini e metterli nei piatti, cospargerli con le mandorle tritate e accompagnarli con la sola polpa di anguria messa nei piatti con sopra le scaglie di cioccolato.